Hubway è la Piattaforma italiana che mette in contatto:

PROFESSIONISTI o AZIENDE alla ricerca di un luogo temporaneo dove lavorare

con HOST che possiedono/gestiscono uno spazio da affittare!

Perché abbiamo ideato Hubway

In tutta Italia è molto alta la domanda da parte di Professionisti e Aziende per i cosiddetti uffici a tempo, in coworking, i temporary shop, le sale riunioni… magari da prenotare solo poche ore!

Con la vita sempre più frenetica, la gente che si sposta di continuo per motivi di lavoro e lo smart working, è diventata fondamentale l’esigenza di trovare un luogo:

office

Con la crisi immobiliare ed economica, gli affitti brevi sostituiscono le vendite…

Infatti trovare uno spazio lavorativo condiviso (o a tempo) è molto vantaggioso dal punto di vista economico!

Pensa che negli ultimi anni, il settore delle compravendite immobiliari, ha subito una flessione. La situazione rischia di peggiorare a causa del Covid che ci sta mettendo in grande difficoltà economica…

La conseguenza è una paralisi delle vendite, ma un grande aumento degli affitti brevi.

I dati sugli affitti brevi in Italia…

L’aumento degli affitti brevi è anche legato ai cambiamenti nello stile di vita delle persone…

In una società globalizzata e interconnessa, il lavoro può richiedere spostamenti continui. In più, le moderne tecnologie, ti permetto di vivere e lavorare nel posto che preferisci.

Questi due aspetti incidono molto sul mercato immobiliare.

E in questo contesto nasce Hubway

Hubway può essere davvero vantaggioso per un Professionista e un Host… sai perché?

I vantaggi del Professionista

Il Professionista può essere un Imprenditore, una Persona che vuole aprire un Temporary Store (negozio temporaneo), un Libero Professionista, un’Azienda…

NIENTE SCOCCIATURE

Oltre al costo di affitto NON ha spese! Pulizie, utenze e sanificazione sono servizi inclusi con Hubway!

NUOVE OPPORTUNITÀ DI LAVORO

Lavorare in uno spazio condiviso permette di incontrare altra gente e si possono condividere idee, progetti e attività.

SERVIZIO VELOCE E IMMEDIATO

Il Professionista che naviga su Hubway cerca il luogo adatto alle sue esigenze e - se libero - lo prenota nella città che preferisce, per il tempo che gli serve (anche last minute, ma minimo per 1 giorno).

ALTRI VANTAGGI

Vasta scelta di immobili SELEZIONATI (di qualità, divisi per tipologia e città). I contratti sono flessibili e la durata varia in base all’esigenza del Professionista (per affitti più lunghi i prezzi sono più vantaggiosi). Pagamento immediato con Stripe e PayPal.

I vantaggi dell'Host

Gli Host sono Piccoli e medi proprietari con immobili già arredati (o che vogliono arredare il proprio spazio per affittarlo a lavoratori), Centri commerciali, Coworking, Hotel che possiedono uffici e sale riunioni…

MAGGIORI GUADAGNI

Se il mercato immobiliare è in crisi, quello degli affitti brevi è in forte ascesa e porta maggiori guadagni rispetto al contratto di affitto tradizionale.

NON C’È RISCHIO DI INSOLVENZA

I pagamenti sono gestiti da Hubway e l’Host riceve il denaro in anticipo…

VALORIZZAZIONE DELLO SPAZIO DA AFFITTARE

Se l’Host ha bisogno di arredare i propri spazi, Hubway lo può mettere in contatto con un’azienda (nostra partner) che produce e commercializza arredi per uffici.

PROMOZIONE DELLO SPAZIO DA AFFITTARE

Hubway sviluppa campagne marketing dedicate per promuovere lo spazio dell’Host.

La nascita di Hubway…

Tutto inizia quando i due founder: Enrico Brotto (dottore commercialista) e Massimo Gianesin (avvocato), stanno cercando uno spazio di lavoro più grande…

Per non investire cifre troppo alte, ridurre i costi fissi ed essere flessibili in caso di spostamenti lavorativi, vogliono un ufficio solo per un determinato periodo, ma in breve si accorgono che è difficile trovare un posto del genere!

Infatti NON c’è un “motore di ricerca” specializzato (tipo Airbnb) per gli spazi professionali…

Oggi la piattaforma vanta più di 250 Spazi da tutta Italia e il numero di prenotazioni aumenta di giorno in giorno.

Startup business people group meeting

A breve lanceremo la nostra campagna di equity crowdfunding perché vogliamo:

Condividere il progetto con altri soci entusiasti dell’idea…

Aumentare il capitale sociale di Hubway per migliorare la piattaforma, lanciare un’app mobile ed espanderci sul mercato internazionale!

La differenza con i Competitor...

Dopo un’attenta analisi del mercato, i fondatori di Hubway, si accorgono che non esiste un “competitor” con un’idea del genere…Il Professionista cerca lo spazio in base a dove gli serve (tutta Italia), può vedere online il posto come se fosse lì fisicamente, se gli piace lo prenota subito e per il tempo desiderato.

Ma non solo, perché gli host (gli inserzionisti proprietari/gestori degli spazi), allo stesso tempo, riempiono le loro proprietà vuote senza lunghi passaggi burocratici!

Hubway si occupa anche di valorizzare/pubblicizzare gli spazi con campagne marketing dedicate.
E se un Host desidera modernizzare l’ufficio, Hubway lo mette in contatto con un’azienda partner dedicata a questo.

Parlano di noi

Il Team

Enrico Brotto

Iscritto all’albo dei Dottori Commercialisti e Revisori dei Conti. Enrico è un consulente fiscale e tributario esperto di contabilità, pianificazione strategico-finanziaria, sviluppo d'impresa e revisione contabile. In precedenza ha svolto attività di docente e formatore in materia di contabilità e gestione d’azienda.

Massimo Genesin

Iscritto all'Ordine degli Avvocati di Vicenza dal 2007. Massimo è esperto di Diritto Civile, Commerciale, del Lavoro e di Crisi d’Impresa. In passato ha ricoperto la carica di consigliere comunale per il comune di Bassano del Grappa e ha prestato servizio come alpino nell’Esercito Italiano.

Matteo Azzolin

Vanta molteplici esperienze in ambito aziendale e un percorso agonistico da calciatore portato avanti durante i suoi studi. Oggi è Direttore Generale presso lo studio professionale di famiglia, consulente assicurativo e responsabile commerciale presso Hubway.

Riccardo Romanello

Esperto di Web e Graphic Design. Riccardo ha un’esperienza di circa dieci anni nel settore. Dal 2018 ricopre il ruolo di Responsabile Area Produzione in Hubway; in particolare ha curato la creazione e il lancio del sito, nonché il sistema di Customer Relationship Management dell’azienda.

Perché un investitore consapevole e attento alle opportunità del mercato dovrebbe investire su Hubway?

Ecco 7 MOTIVI

1

Ogni giorno migliaia di Professionisti sono alla ricerca di un luogo di lavoro temporaneo e altrettante persone vogliono affittare il loro spazio vuoto! In Italia infatti si contano 1 milione e 500 mila professionisti e 11 milioni di giovani professionisti (millennials) che stanno entrando nel mondo del lavoro in smartworking

2

Il mercato degli affitti brevi è in costante crescita (sia per la crisi del settore immobiliare, sia per il Covid, che i cambiamenti nel mondo del lavoro)

3

Al momento sul mercato (nazionale e internazionale) non esiste una Piattaforma con le funzioni di Hubway

4

Il Professionista con Hubway risparmia, può avere la flessibilità che cerca e ordinare il suo spazio anche last minute

5

L’Host può affittare uno spazio che non riesce a vendere, in questo modo guadagna di più (rispetto all’affitto classico) e riceve i pagamenti in anticipo (annullando i rischi di insolvenza).

6

Abbiamo siglato anche un accordo di collaborazione con Assotemporary - Milano (l’associazione di categoria dei temporary store), per garantire condizioni vantaggiose al Professionista che prenota uno spazio da noi!

7

Una persona fisica che investe in Hubway ha una Detrazione fiscale che varia dal 30% al 50% del suo investimento (una persona giuridica sempre il 30%).

Investors giving money for new idea, closed round

La campagna Equity Crowdfunding di Hubway

Ottieni tutte le informazioni sul progetto Hubway

Ricevi tutte le informazioni sul progetto, la campagna di Equity Crowdfunding e scopri come diventare socio.

FAQ

La crescente difficoltà di accesso al credito da parte delle PMI, ha contribuito allo sviluppo di un nuovo modello, l‘equity crowdfunding. Il modello equity prevede un investimento sotto forma di capitale di rischio al fine di ottenere delle quote di partecipazione nella società.

In Italia, Consob ha emanato un apposito regolamento nel giugno 2013 che consente a chi ne abbia i requisiti e previa autorizzazione dello stesso organo di vigilanza, di gestire piattaforme di Equity Crowdfunding. Tali piattaforme possono pubblicare le offerte di sottoscrizione dell’investimento, a condizione che gli offerenti rientrino nelle seguenti categorie: start-up innovative, PMI innovative, OICR e società che investono prevalentemente in startup o PMI innovative. Opstart è una di queste piattaforme.

Può investire chiunque, sia persone fisiche che persone giuridiche, purché maggiorenni.

Se sei diventato socio di una società start-up o PMI innovativa, puoi partecipare alla vita societaria esercitando, se previsto, il diritto di voto nelle assemblee o esaminando e approvando i bilanci societari. Lo statuto della start up innovativa, finché rimane tale e comunque nei successivi tre anni dall’offerta effettuata tramite il portale, deve riconoscere agli investitori, nel caso di cambio di controllo societario, il diritto di recesso o di co-vendita (c.d. tag along), indicandone modalità e condizioni.

Seppure i titoli non possano essere negoziati in mercati regolamentati, potrebbero essere creati, anche con l’ausilio del portale, dei punti di incontro fra gli investitori (blog, bacheche etc.) dove i soci possono seguire gli sviluppi della vita societaria e proporre la compravendita dei propri strumenti finanziari.

In base alle disposizioni del Governo italiano: DETRAZIONE FISCALE dal 30% al 50% per l’investimento diretto in Start up e Pmi Innovative fino ad un massimo di 100.000€. Superata la soglia dei 100.000€, la detrazione fiscale è a pari al 30% sul capitale investito fino ad un massimo di 1 milione.

DETRAZIONE FISCALE del 50% per l’investimento indiretto, tramite organismi di investimento collettivo del risparmio (OICR) o altra società di capitali (Holding) che investono prevalentemente in startup o PMI innovative fino ad un massimo di € 100.000. Superata la soglia dei 100.000€, la detrazione fiscale è a pari al 30% sul capitale investito fino ad un massimo di 1 milione.

La Holding per investire prevalentemente in startup o PMI innovative al 31 Dicembre dell’anno in cui è effettuato l’investimento agevolato deve detenere quote di start-up o PMI innovative, classificate nella categoria delle immobilizzazioni finanziarie, di almeno il 70% del valore complessivo delle immobilizzazioni finanziarie iscritte nel bilancio

L’ OICR per investire prevalentemente in startup o PMI innovative Al 31 Dicembre dell’anno in cui è effettuato l’investimento agevolato deve detenere quote di start-up o PMI innovative, almeno il 70% del valore complessivo degli investimenti in strumenti finanziari risultanti dal rendiconto di gestione o dal bilancio chiuso nel corso del periodo d’imposta.

Entro 7 giorni dalla data in cui nuove informazioni (fatto nuovo o segnalazione di un errore materiale) rispetto a quelle esposte sul portale sono portate a conoscenza degli investitori, prima della conclusione con successo dell’offerta, è possibile revocare l’adesione.

Gli investitori retail (non professionali) hanno il diritto di cambiare idea con restituzione delle somme investite e senza nessuna spesa a patto che ciò avvenga entro 7 giorni dall’adesione tramite una comunicazione al portale.

Se una campagna di equity crowdfunding non raggiunge il proprio obiettivo entro i termini stabiliti, i fondi versati vengono restituiti agli investitori senza alcuna spesa.

Sì. Anche subito dopo la conclusione dell’offerta. E’ consigliabile vendere le quote dopo almeno tre anni dalla sottoscrizione dell’offerta per non perdere il vantaggio fiscale acquisito. Le quote possono essere vendute a chiunque ne sia interessato. Generalmente i soci già presenti nella compagine sociale hanno un diritto di prelazione; nel caso in cui non intendano avvalersi di tale diritto la vendita può essere effettuata a chiunque.

Certo, in qualunque momento l’investitore può uscire dalla società. Per farlo deve individuare un soggetto terzo disposto a comprare le sue quote. Essendo la società non quotata questa operazione può essere difficoltosa. La presenza dell’investitore professionale o degli investitori a supporto dell’innovazione potrebbe essere di aiuto per coordinare un’uscita efficace e redditizia per tutti gli investitori. È consigliabile vendere le quote dopo almeno tre anni dalla sottoscrizione dell’offerta per non perdere il vantaggio fiscale acquisito. Ciò nonostante, a seguito di un’offerta interessante, anche prima dello scadere del terzo anno è opportuno prendere in considerazione l’opportunità di vendere le quote sottoscritte in virtù del potenziale guadagno ottenibile eseguendo la vendita.

©2021 Hubway Copyright – Privacy Policy